logo

Parlare in pubblico

Con o senza microfono, con o senza slides, a 10 o a 300 persone:
sentirsi sicuri, parlar chiaro, stare nei tempi, essere interessanti.
6 ore di simulazione in un contesto poco imbarazzante

Non è il tipico corso all’americana che promette di trasformarvi in super-assertivi-carismatici-vincenti.
Anzi, considera il pudore e l’imbarazzo come una virtù di partenza: chi ha molto da dire spesso perde il filo e pensa troppo al giudizio degli altri, così va a finire che chi parla, spesso, è chi ha poco da dire ma lo dice in modo brillante.
Il corso semplicemente fa fare un po’ di esperienza a chi ne ha poca e aiuta a simulare le situazioni prima che accadano; fa fare amicizia colla propria voce al microfono in un contesto a basso imbarazzo, aiuta a usare la scaletta e le slides come promemoria di emergenza quando (accade a tutti) la mente va in blackout. Rassicura dalle ansie inutili e ne evita anche qualcuna giustificata.
Inoltre insegna a preparare scalette condivisibili, esempi chiari, metafore evocative, che possono integrarsi bene col corso analogo sulle slides.
E soprattutto aiuta a dire, in modo comprensibile, i concetti principali in poco tempo.

docente
Marco Geronimi Stoll

obiettivi
Scoprire cosa è davvero importante dire per spiegare un concetto o un’idea, che spesso non è quello che si crede.
Convivere con l’impaccio e l’imbarazzo, che sono compagni fedeli di tutte le persone profonde; riconoscere il pudore vocale; imparare a decentrare la voce mediante il microfono. Evitare quei due o tre errori che all’inizio facciamo tutti.
Seguire la scaletta senza leggerla troppo, capire il ritmo psicologico dell’uditorio.
Preparare e usare le slides (cenni).
Insomma: prepara bene l’improvvisazione e ricordao che sai già parlare da quando eri bambino.

destinatari
persone non necessariamente brillanti, che debbano/vogliano parlare, essendo discretamente ascoltati, davanti a gruppi piccoli e grandi, con e senza microfono, con e senza diapositive.

competenze prerequisite
Occorre solo avere qualcosa da dire.
Un po’ di imbarazzo o pudure nel parlare in pubblico è un utile ingrediente per chi ha disponibilità ad essere sbloccato.

metodo
Prove pratiche, simulazioni, animazioni creative.

durata
6 effettive, cioè circa 7 includendo la pausa intermedia e la compilazione del questionario finale

materiale didattico
consigliamo di venire con una pennetta USB per archiviare direttamente files con dispense e eesempi.

contratto didattico
disponibile qui: contratto didattico

sede:
aula adeguata, anche spartana ma con ampio tavolo, sedie disposte in semicerchio, spazio libero per muoversi in piedi, proiettore, microfono con casse audio. Possibilità di fare un po’ di chiasso senza disturbare.
Il docente può portare e allestire dispositivi audiovisivi propri, ove necessario, se richiesto col dovuto anticipo.

numero iscritti: min.12 max 25